Share, , Google Plus, Pinterest,

Print

Posted in:

Alimentazione non equilibrata – Nemico 4 della nostra salute

Abbiamo appena visto che anche gli alimenti sani e naturali consumati in eccesso possono essere causa di intossicazione: in effetti il problema della nostra societ? ? che?mangiamo troppo?e quindi lo stato di intossicazione ? presto raggiunto.

Il mangiare in eccesso non conduce soltanto all?obesit?, l?accumulo di grassi non ? che un aspetto della sovralimentazione: vi ? anche possibilit? di accumulo di tossine senza che vi sia u aumento di peso evidente.

Si pensi che in Svizzera, ad esempio, ogni abitante consuma 3400 calorie al giorno mentre 2400 sarebbero sufficienti.

Gli alimenti mal trasformati hanno tendenza a fermentare o putrefare, e le sostanze che nascono da tali fermentazioni e putrefazioni sono dei veri e propri veleni per il corpo.

Quando la produzione di rifiuti eccede la capacit? di eliminazione da parte dell?organismo, le tossine si accumulano nei tessuti indebolendo le varie funzioni corporee e preparando cos? la base per le future malattie.

Dobbiamo riuscire a portare Consapevolezza nella nostra alimentazione (oltre che in tutti gli atti che compiamo durante la nostra vita frenetica…).

Dobbiamo?offrire al nostro corpo le fonti energetiche necessarie. E la cosa pi? importante ? farlo con?equilibrio tra le proteine, le vitamine e i grassi.

Questo significa che non dobbiamo n? esagerare (con i dolci, per esempio), n? escludere qualcosa dalla nostra dieta (i grassi), perch? gli squilibri indeboliscono l?organismo e con il tempo ci si pu? anche ammalare.

Alcune delle conseguenze di un?alimentazione?squilibrata

sono:?l?insufficienza epatica, i disturbi digestivi, l?osteoporosi, l?ecchimosi cutanea e le malattie cardiovascolari.?E peggio di tutto ? l?infarto. S?, l?alimentazione squilibrata insieme ad altri fattori (come lo stress o la stanchezza cronica) possono causare l?infarto!

Per evitare le complicazioni, dobbiamo consumare solo raramente i dolci raffinati, per? possiamo mangiare tutta la frutta che desideriamo. Non ci impedisce nessuno di mangiare sano!

E se d?estate c?? una varia scelta di frutta per tutti i gusti, d?inverno si possono mangiare frutta oleosa: ad esempio, noci, pistacchi e arachidi, che aiutano ad abbassare il?colesterolo.

I grassi ? un altro argomento delicato. Non tutti i grassi fanno male, perch? non tutti aumentano il livello del colesterolo. Ad esempio, gli oli vegetali (oliva, girasole o colza) e le margarine di ultima generazione (che hanno un alto contenuto di acidi grassi essenziali Omega 3 e Omega 6) sono grassi buoni (insaturi), perch? non innalzano i livelli di colesterolo e cos? non provocano malattie al cuore.

Il problema delle malattie cardiovascolari dovrebbe essere di grande interesse in Italia e in molti altri paesi.?Nel nostro paese, le malattie cardiovascolari rappresentano la prima causa di mortalit?, essendo responsabili del 44% di tutti i decessi.

Naturalmente, solo una dieta equilibrata non ci difende dalle malattie. Sappiamo gi? che un?alimentazione sana deve essere equilibrata e che?gli eccessi di qualsiasi genere danneggiano la?salute. Quindi un?alimentazione sana significa consumare diversi alimenti che appartengono ai gruppi alimentari di base:?proteine, come la carne, le uova e i legumi; prodotti lattiero-caseari; frutta e verdura; cereali, come il pane e la pasta, e i grassi. Sfortunatamente, la maggior parte delle persone non consuma abbastanza sostanze nutritive e non includono nei loro pasti la quantit? adatta di ogni gruppo alimentare.

La lezione ? semplice: dieta equilibrata ed esercizio fisico leggero ogni giorno.

Share, , Google Plus, Pinterest,

Lascia un commento